mercoledì 31 dicembre 2014

DOMANI INIZIA UN NUOVO ANNO?

"Domani inizia un nuovo anno, e quando vi incontrerete vi direte a vicenda: "Buon anno! Felice anno!..." Sì, ma non è perché il calendario annuncia un nuovo anno che esso sarà necessariamente nuovo per voi! Una cosa è il calendario, altra cosa siete voi.
Se volete che il nuovo anno sia per voi veramente nuovo, consideratelo come un essere vivente e ricco che può portarvi grandi doni: la gioia, la pace, l'amore... Ma questi doni li riceverete solo se avrete preparato in voi dei posti adatti ad accoglierli: Ispezionate la vostra mente e il vostro cuore per scacciare ogni genere di vecchie cose accumulate. La fine dell'anno deve essere il momento per una grande pulizia. Allora, prevedete in voi degli spazi per ricevere l'anno nuovo nella purezza e nella luce.


Omraam Mikhaël Aïvanhov
estratto dal libro "Pensieri Quotidiani 2015"

lunedì 29 dicembre 2014

RITUALI DI CAPODANNO

Rituale di veggenza. 


Questo rituale celtico, molto antico, era fatto dalle ragazze in età da marito, per vedere il viso del futuro sposo. 
Deve essere fatto tra le 22 e la mezzanotte di San Silvestro, prima che inizi il nuovo anno. Prendere un bacile di rame nuovo (mai usato). Riempitelo per metà di acqua e mettetelo su di un tavolo in modo che vi sia comodo guardarci dentro. Mettete sul tavolo anche due candele viola e un incensiere con incenso divinatorio  (se non lo avete, va bene anche un comune incenso in grani). 
Le due candele devono essere messe abbastanza lontano, in modo tale che la loro fiamma non si rifletta nell'acqua.
Accendete l'incenso, poi le due candele. Fissate lo sguardo al centro del bacile, tenendo le due mani ai lati (destra e sinistra). Cercate di svuotare la mente da ogni pensiero. Soffiate lentamente sull'acqua e dite: "Voglio che sia aperto il mio occhio interiore, emerga la visione e scompaia il grigiore. Che io veda la verità in ogni immagine che verrà". Ripetete la formula lentamente, ritmicamente, alternandola a soffi sull'acqua. Ad un certo punto dovrebbero manifestarsi immagini sul pelo dell'acqua.


Le scarpette della sposa.

Per donne che sono sole. Volete sapere se incontrerete il vostro fidanzato nel nuovo anno, sposandolo prima del prossimo Capodanno? A mezzanotte mettetevi davanti alla porta di casa (restando all'interno della casa) e buttate in aria le vostre scarpe: se cadranno entrambe con la punta verso di voi, non vi sposerete; se cadranno una con la punta verso l'interno e una con la punta verso l'esterno, troverete un fidanzato, ma non vi sposerete subito; se le punte saranno entrambe rivolte verso la porta, il prossimo sarà l'anno del vostro matrimonio.

Rituale di prosperità.

Se non vi bastano le tradizionali lenticchie porta soldi, fate questo rituale. Preparate il solito tavolo, ma sopra il panno bianco mettete un quadrato di tessuto dorato (si compra in un comune negozio di tessuti e scampoli, non costa molto e verso Capodanno si trova con facilità, perché viene usato per gli abiti da sera). Al centro ponete un oggetto d'oro e, vicino, un simbolo religioso a vostra scelta: l'oggetto d'oro indicherà la ricchezza, l'oggetto religioso indicherà che avete bisogno di soldi, ma che i soldi non sono il fine della vostra vita. A lato dei due oggetti mettete due candele dorate. Subito sotto i due oggetti ponete una scatola di cartone con coperchio (vanno benissimo le scatoline colorate per imballare regali).
A San Silvestro, tra le 21 e mezzanotte, accendete le due candele, poi battete sul coperchio della scatola con l'indice della mano destra, dicendo per sette volte: "Vieni a me, prosperità, d'oro la scatola si riempirà". Immaginate che la vostra scatola si riempia di monetine d'oro. Poi dite tre volte: "Grazie per il benessere che io avrò, con chi ha bisogno lo dividerò".
Ricordatevi di donare parte del vostro denaro a chi ne ha bisogno, in opere di carità. Gli antichi scritti asseriscono che in questo modo non dovrete soffrire mai la povertà.



domenica 21 dicembre 2014

SIATE MOLTO ATTENTI AI SEGNI

«Attualmente, molti esseri umani iniziano a subire il risveglio, si trasformano e rinascono a loro stessi. Questa rinascita può essere realizzata in molti modi, si può realizzare con delle prese di coscienza. Per le personalità troppo forti il risveglio è più difficile ma permette loro di andare più rapidamente.


Non bisogna voler avanzare e acquisire Saggezza per essere un po’ in anticipo rispetto al vostro prossimo e per dire: “io sono un po’ più saggio di lui”; solo questa riflessione dimostra che non lo siete affatto! Quindi, siate vigili circa i vostri pensieri!

Sempre di più, funzionerete con il cuore, vale a dire con una coscienza d’Amore, di Gioia, di Serenità e di Fraternità. Il vostro mentale scomparirà in favore di ciò che diventate, ma se è molto forte, questo richiederà da parte vostra uno sforzo maggiore.

Tutti coloro che hanno una spiccata personalità, avranno ovviamente più problemi da risolvere, da superare, da accettare. Tuttavia una volta che la coscienza si è risvegliata, una volta che l’ego si è sottomesso, tutto procede molto velocemente. Ciò che deve prevalere tra tutti voi è l’obiettivo da raggiungere, cioè essere realmente un Operatore di Luce al sevizio della Luce e dell’Amore.

Ognuno ha le proprie armi, i propri strumenti. Gli strumenti non sono uguali per tutti perché non avete lo stesso livello di coscienza. Il vostro livello di coscienza si basa su ciò che siete stati e su ciò che avete vissuto in altre esistenze, in base alla vostra appartenenza a lontani pianeti o anche ad altre galassie. Voi siete diversi, ma questa differenza diminuisce notevolmente grazie al vostro profondo desiderio di servire la Luce e di ancorare l’Amore nella materia.

Noi vi chiediamo con grande insistenza di evitare ogni parola inferiore, di evitare ogni conclusione o giudizio; siate semplicemente ogni secondo in azione, in azione nella vostra vita, nello svolgimento della vostra vita.

Nel momento in cui guardate indietro, nel momento in cui avete uno sguardo un po’ inferiore su uno dei vostri fratelli, vi mettete al suo livello. Può essere, infatti, che un essere umano sia inferiore a voi, ma dal momento in cui voi ne siete consapevoli e lo giudicate, vi mettete veramente a suo pari. Quindi puntate sempre a ciò che esiste di più alto e al di sopra di voi. In questo modo vi potrete innalzare ogni giorno di più su altri piani di coscienza, su un’altra realtà, e imparerete a conoscervi meglio, a vivere meglio la vostra vita e a diffondere meglio la Luce e l’Amore.

Molte cose si profilano all’orizzonte della Terra; ci sono dei segni nel cielo e sulla Terra, sono molteplici, e purtroppo gli abitanti di questo mondo non li vedono. Essi continuano la loro piccola vita, ma niente li allarma. Ci sono milioni di pesci o di animali che muoiono, ci sono foreste che bruciano, ci sono terribili inondazioni, e gli uomini osservano spesso con indifferenza, come se tutto questo non li riguardasse. Naturalmente, se tutto questo non è alla loro portata non li riguarda, ma questi sono segni che bisogna notare perché sono delle avvisaglie.

Non vogliamo continuare a parlare di questo argomento, desideriamo semplicemente che possiate prendere coscienza delle grandi, grandissime trasformazioni che ci sono e ci saranno in voi e su questo mondo. Tuttavia, non focalizzatevi su di esse dicendovi: “Lascerò questo mondo domani? Avrò abbastanza coraggio per vivere se ci sono degli eventi?” Questo non ha nessuna importanza! Coraggio o non coraggio, partire o non partire, non ha nessuna importanza! La cosa importante è il vostro percorso spirituale in un lasso di tempo relativamente breve.

Avete tutti un contratto da portare a termine! Siete tutti venuti ad offrire ciò che esiste di più bello in voi; siete tutti venuti, e ne siete consapevoli, per poter andare più in fretta nella vostra trasformazione, nella vostra evoluzione. Il nostro insegnamento parla al vostro cuore perché sapete che questa è la via giusta che vi permette di avanzare nell’equilibrio, nella libertà.

Attraverso questo insegnamento, abbiamo messo un punto d’onore: quello di non imporvi mai niente e di dirvi sempre; siate i vostri stessi maestri! La libertà è in voi! La libertà non è fare ciò che si vuole nella materia, la libertà è una vostra scelta, la scelta di avanzare, la scelta di comprendere. Nessuno può privarvi della vostra libertà, essa vi appartiene, anche in una prigione molto buia! Nessuno potrà privarvi della vostra libertà, perché la libertà, come l’Amore, come la Gioia, fa parte di voi. Anche una persona in carcere può, in un attimo, vedere la Luce e comprendere dall’oggi al domani che anche se incarcerato esso resta libero, libero di comprendere, libero di avanzare. Era importante che lo ricordassimo!

Ripetiamo: prestate attenzione a tutto ciò che vi succede, ai vostri pensieri, ai vostri sentimenti, alle vostre emozioni, perché attraverso tutto questo potrete avere delle chiavi, e poco a poco voi comprenderete, voi avanzerete. Non dovete voler avanzare più velocemente di quanto potete, dovete andare semplicemente al vostro ritmo. Andando troppo in fretta si può cadere! È inutile voler correre, voler sorpassare, voler essere primo. La cosa più importante, è quella di assestarvi bene su questo cammino per non tornare indietro, per non cadere.”

Mi dicono anche:

“Vedrete sempre più manifestazioni dei vostri Fratelli Galattici. Vi dicemmo che quando ci vedrete in massa, sarà in qualche modo uno dei segni della partenza. Non stiamo parlando di partire abbandonando il corpo su questo mondo, parliamo dell’inizio di un’altra società, di un altro modo di amare, di vivere, di comprendere, di partire verso i mondi di Luce che potete installare, integrare nella materia.

Il mondo di terza dimensione così come lo concepite non ha più molto tempo! Tutte le sue fondamenta si stanno sgretolando, e voi ve ne renderete conto sempre di più! Ancora una volta, prestate molta attenzione ai segni, e quando questo gigante dai piedi di argilla sarà totalmente crollato, inizierà l’era del Nuovo Mondo. Potrete cominciare a sentire, attraverso l’energia, attraverso delle situazioni, attraverso molte cose, che nulla è più come prima, che tutto cambia molto rapidamente.

Noi, ci saremo! Noi, i vostri Fratelli invisibili, come tutti i vostri Fratelli Galattici, saremo visibili ai vostri occhi umani, perché i vostri occhi umani non saranno più come sono attualmente, i vostri occhi umani avranno un’altra visione, la visione di una dimensione superiore.

Che la Pace, la Gioia e l’Amore inondino la vostra vita in modo permanente! Siamo così vicini a voi, molto vicini! Vi amiamo infinitamente!»


Questo articolo è stato pubblicato in Canalizzatori e contrassegnato come Monique Mathieu da subbuteo63.

YULE: IL SOLSTIZIO D'INVERNO

L'antico nome Alban Arthuan (luce di Artù) si riallaccia alla tradizione druidica, che parlava di un re forte come un orso (artois) e luminoso, che sarebbe giunto a unire le tribù, avrebbe sconfitto ogni nemico e regnato nella pace. Si dice che Artù sia nato proprio il giorno del Solstizio invernale a Tintagel, in Cornovaglia. 
La ricorrenza era conosciuta anche come Yule. Era una festa di pace, di aspettativa dell'arrivo delle giornate fredde dell'inverno, ma anche di gioia per il Sole che, arrivato alla sua morte, rinasceva per avviarsi verso la sua apoteosi. L'accensione del cosiddetto "ceppo di Yule" era simbolo della luce crescente.
Il Solstizio d'inverno è il momento in cui il Sole tocca il suo livello più basso, ma proprio per questo ritorna a crescere, attirando la luce e la positività dopo i momenti neri.
Si eseguono rituali di purificazione, esorcismo, propiziazione per il denaro, richiamo d'amore per chi è solo, salute, realizzazione dei propri desideri, operazioni di veggenza.
E' l'occasione adatta alla realizzazione di talismani di protezione, per l'amore e per il denaro, e per riflettere alla nostra rinascita interiore dopo la morte simbolica.
L'altare si addobba con agrifoglio, pigne colorate, candele rosse e oro; come incenso l'olibano mescolato a muschio. Non potrà mancare una ciotola con spezie miste, rami di abete e vischio fresco.

Rituale di Yule

Preparate l'altare, accendete le candele e l'incensiere e create il Cerchio di pietre.
Circondate il calderone con le erbe: rosmarino, pino, vischio, cedro, i sempreverde che rappresentano la continuità della vita nell'apparente desolazione.
Ognuno porta un ramoscello o una foglia secchi e li colloca attorno all'altare per utilizzarli durante il rituale.
Mettetevi in cerchio e tenetevi per mano, mentre chi conduce il rituale recita la Preghiera di benedizione.
Invocate gli dèi. 

Ora chi conduce il rituale recita:

Sebbene il mondo sprofondi nel sonno, noi non soffriamo;
sebbene il vento abbia smesso di soffiare, noi non ci tormentiamo.
Sebbene la neve cada incessante e intensa, noi non ci affliggiamo;
Tutto questo sta per finire, per questo non ci preoccupiamo.


Chi conduce il rituale accende il calderone, fin quando non inizia ad ardere spontaneamente.
Prendete tutti i ramoscelli o le foglie e, restando in piedi, gettateli a turno nel calderone, recitando a voce bassa:

La Ruota gira, il Potere arde.

Ripetete nove volte.



Ora chi conduce il rituale recita:

Noi non soffriamo, sebbene il Dio giaccia ucciso dal tempo; perché la Grande Dea è misericordiosa e lo partorirà di nuovo.
Salve Regina dei Cieli!
Salve Regina della Terra!
Salve Regina degli Oceani!
Salve Regina della Rinascita!

Ripetete tutti diverse volte.

Alla fine, chi conduce il rituale recita:

La morte non è altro che la porta per la vita.

Ora potete dedicarvi alla meditazione, alla chiaroveggenza o ad altre operazioni magiche.
Date inizio al Banchetto Semplice, con vino rosso caldo e speziato e idromele, torta di zucca, agrumi, dolci a base di miele e frutta secca.
Sciogliete il cerchio e festeggiate.





domenica 7 dicembre 2014

OLTRE IL VELO: INCONTRO CON L'AUTORE: IGOR SIBALDI

OLTRE IL VELO: INCONTRO CON L'AUTORE: IGOR SIBALDI: Presentazione del libro “IL MIO PRINCIPE AZZURRO” Di  IGOR SIBALDI e PAOLO BIANCHI Con IGOR SIBALDI e reading di SILVIA PERNARELLA ...

OLTRE IL VELO: FARE EROS FARE AMORE

OLTRE IL VELO: FARE EROS FARE AMORE: Laboratorio Teatrale  con IGOR SIBALDI e SIVIA PERNARELLA MERCOLEDI’ 17 DICEMBRE  DALLE 19,00 ALLE 24,00 Porsi più domande è f...

COME CREARE ABBONDANZA NELLA TUA VITA

Eckart Tolle
"Un nuovo mondo"

Il chi credete di essere è anche intimamente connesso con il come credete che vi trattino gli altri.

Molte persone si lamentano di non essere trattate bene dagli altri. Dicono di non ricevere abbastanza rispetto, attenzione, riconoscimento o considerazione, dicono anche di essere date per scontate. E quando la gente è gentile con loro, allora pensano a un secondo fine, di venire manipolate, o che ci si voglia prendere un vantaggio su di loro. 

Che nessuno le ami.

Pensano di essere un “povero piccolo me” bisognoso, dalle necessità insoddisfatte. Questa confusione di base su chi sono, crea una disfunzione in ogni loro relazione. 

Credono di non avere niente da dare e che il mondo o gli altri stiano negando loro ciò di cui hanno bisogno. 

Tutta la loro realtà è basata su un senso illusorio di chi sono. Questo boicotta le situazioni e vizia le loro relazioni.

Se l’idea di perdere, sia che si tratti di soldi, di riconoscimento o d’amore, è diventata parte di chi credete di essere, allora sperimenterete sempre un senso di perdita.

Invece di riconoscere tutto il buono che c’è già nella vostra vita, tutto ciò che vedete è perdita.

Il riconoscimento di tutto il buono che c’è nella vostra vita è l’inizio di ogni abbondanza.
Il fatto è che qualunque cosa voi pensiate che il mondo vi stia negando voi la state negando al mondo. 
Ve la state negando perché profondamente dentro di voi pensate che siete piccoli e che non avete niente da dare.


Provate questo per qualche settimana e vedrete come cambierà la vostra realtà: qualunque cosa state pensando che gli altri vi neghino -lodi, apprezzamenti, assistenza, cure affettuose- datela voi a loro. Non ne avete? Fate come se ne aveste e ne verranno. E non appena avrete cominciato a dare, comincerete a ricevere.

Non potete ricevere ciò che non date. Il flusso verso l’esterno determina il flusso verso l’interno. 
Qualunque cosa pensiate che il mondo vi neghi, l’avete già, ma fino a che non ne permetterete il fluire verso l’esterno, non saprete neppure quello che avete. 
Gesù ha espresso in questa potente immagine la legge che il fluire verso l’esterno determina un ritorno del flusso: “Date e vi sarà dato: ne riceverete in misura buona, pigiata, scossa e traboccante, perché con la stessa misura con cui misurate, sarà misurato anche a voi”. (Luca 6,38)

La fonte di ogni abbondanza non è fuori di voi. 
È parte di chi siete. 
In ogni modo cominciate vedendo e riconoscendo l’abbondanza al di fuori. 
Vedete l’abbondanza della vita tutto intorno a voi. Il calore del sole sulla vostra pelle, lo spettacolo della magnificenza dei fiori in mostra davanti a un fioraio, mordete un frutto succulento, o lasciatevi inzuppare dall’abbondanza dell’acqua che cade dal cielo.

La pienezza della vita è li ad ogni passo. 
Il riconoscimento di quell’abbondanza che è intorno a voi risveglia l’abbondanza interiore dormiente. E poi lasciatela fluire fuori. Quando sorridete a una persona che non conoscete, per un istante l’energia fluisce verso l’esterno. 
Diventate qualcuno che dà. Domandatevi spesso cosa potete dare in quel momento, come potete essere al servizio di quella persona, di quella situazione.
Non avete bisogno di possedere nulla per sentire l’abbondanza, ma se la sentite vi arriverà certamente una grande abbondanza.

L’abbondanza arriva solo a coloro che già ce l’hanno. 

Sembra quasi ingiusto, ma naturalmente non lo è. È una legge universale. Sia l’abbondanza sia la scarsezza sono stati interiori che si manifestano come la vostra realtà. Gesù lo ha espresso in questo modo: “Poiché a chi ha, sarà dato; ma a chi non ha sarà tolto anche ciò che ha”. (Marco 4,25)












Eckhart Tolle è uno scrittore e maestro spirituale tedesco. Dopo aver passato l'adolescenza in Germania, si è trasferito a Londra per frequentare la prestigiosa London University prima e la Cambridge University poi. Dopo un periodo di grande trasformazione emotiva, all'età di ventinove anni decise di cambiare radicalmente la sua vita. Tolle si dedicò quindi a una profonda riflessione interiore che lo portò a diventare maestro spirituale.
Eckhart iniziò a lavorare con piccoli gruppi di studenti in veste d'insegnante e consigliere spirituale. Il successo di questa svolta di vita lo portò a scrivere il suo primo libro, "Il Potere di Adesso", un best seller dal clamoroso successo, tradotto in 33 lingue.
Nel 2008, il suo libro "Un Nuovo Mondo" è diventato il primo libro spirituale a essere menzionato nell'Oprah Book Club, il club del libro di Oprah Winfrey, la star dei talk-show americani e trend setter di grido. 
Gli insegnamenti di Tolle sono profondi ma semplici da mettere in pratica e hanno aiutato innumerevoli persone in tutto il mondo a trovare la pace interiore e un maggiore livello di soddisfazione nelle loro vite. Un aspetto essenziale delle teorie di Eckhart Tolle è racchiuso nel concetto di trasformazione della coscienza, un risveglio spirituale che costituisce il prossimo passo nell'evoluzione umana. Per raggiungere questa trasformazione, è necessario trascendere lo stato di consapevolezza collegato al nostro ego.
Si tratta di un requisito indispensabile non solo per raggiungere la felicità personale, ma anche per porre fine al violento conflitto endemico che affligge il nostro pianeta.

giovedì 27 novembre 2014

OLTRE IL VELO: INCONTRO CON L'AUTORE

OLTRE IL VELO: INCONTRO CON L'AUTORE: Presentazione del libro “IL MIO PRINCIPE AZZURRO” Di  IGOR SIBALDI e PAOLO BIANCHI Con IGOR SIBALDI e reading di SILVIA PERNARELLA ...

domenica 23 novembre 2014

domenica 16 novembre 2014

giovedì 13 novembre 2014

lunedì 27 ottobre 2014

BUON COMPLEANNO VELO DI MAYA!


INCONTRO CON L'AUTORE

PRESENTAZIONE DEL LIBRO
"IL MIRACOLO DELLA CONSAPEVOLEZZA"
CON L'AUTORE
HARI GUNTER LEONE


GIOVEDI' 27 NOVEMBRE


Le conferenze di Hari sono momenti esperienziali, spazi che ci portano nel presente e ci risvegliano alla consapevolezza di chi siamo e dove andiamo. Sono momenti meditativi che fanno cadere veli e illusioni mentali. Fanno sciogliere problemi e malesseri per destarci a noi, a ciò che realmente siamo. Difficile da definire, Hari ha la maestria tipica di chi ti guida alla consapevolezza e questo si avverte da subito. In questo ciclo di conferenze, sparse in tutta italia, presenta il suo nuovo frutto: "Il miracolo della consapevolezza", stampato con le Edizioni Ricerche Evolutive e presente nelle migliori librerie italiane esoteriche e non. Un libro che tocca ogni genere di ricercatore perchè, come Hari dice: "Cercare non serve a nulla, ciò che cerchi è qui adesso". La presentazione del libro "ad occhi aperti" apre uno spazio a chi vuole conoscere le parole del libro più da vicino e a chi vuole vedere o non riesce, perchè Hari indica come aprire gli occhi dell'anima e iniziare il proprio cammino di riconnessione col presente.

GIOVEDI' 27 NOVEMBRE
ORE 18,30
INGRESSO LIBERO

presso
LIBRERIA IL VELO DI MAYA
Via Rodi, 73 - BRESCIA
030-220352

OLTRE IL VELO: CRESCERE ATTRAVERSO LE RELAZIONI

OLTRE IL VELO: CRESCERE ATTRAVERSO LE RELAZIONI: Oppure RASSEGNARSI alle DELUSIONI, ai CONFLITTI, ALZANDO MURI tra te e l’altro? Live Core  ti invita alla presentazione g...

OLTRE IL VELO: CORSO BASE DI CRISTALLOTERAPIA

OLTRE IL VELO: CORSO BASE DI CRISTALLOTERAPIA: A CURA DELLA DOTT.SSA CHRISTINE BUETTNER SABATO 15 NOVEMBRE In natura tutto è energia, ogni cosa possiede un proprio cam...

lunedì 29 settembre 2014

INCONTRO CON L'AUTORE

PRESENTAZIONE DEL LIBRO
"L'UOMO NUOVO"
CON L'AUTRICE
WANDA JERVOLINO



L’argomento di questo trattato intitolato “L’UOMO NUOVO”, dettato da Esseri di Luce, riguarda una previsione su ciò che accadrà sulla Terra nel vicino futuro: un grande cambiamento nell’uomo, nella sua mentalità, nel modo di concepire la realtà e la vita, grazie alla grande trasformazione.
Un Nuovo Mondo quindi è alle porte.


VENERDI' 17 OTTOBRE - ORE 18,00
INGRESSO LIBERO

presso
LIBRERIA IL VELO DI MAYA
Via Rodi, 73 - BRESCIA
Tel. 030-220352


giovedì 25 settembre 2014

INCONTRO CON L'AUTORE

PRESENTAZIONE DEL LIBRO
“AGHI, SPILLE, SPECCHI, LUMI E PETTINESSE”
Con l’Autrice
MICHELA CHIARELLI


MARTEDI' 7 OTTOBRE


“In questo libro viaggeremo nei regni della Terra, dell’Aria, del Fuoco e dell’Acqua. Conosceremo la Magia che ho Sperimentato, i Deva che ho conosciuto, le Meditazioni che ho praticato, i Rituali che ho officiato in connessione con gli elementi stessi.” M.C.

Quello che trovate in queste pagine è istruzione Magica, è condivisione, ma è anche in verità un modo per fermare la mente, per studiare gli eventi e scoprire il potere di Erbe, Cristalli, Ore, Spiriti e Fasi Lunari.

“Danzo certa che la mia danza,
il mio posare i piedi sulla Terra, che mi accoglie,
la faccia vibrare per assecondare i miei bisogni
e di questo sono grata
perché questo è lo Sciamanesimo che vivo”


MICHELA CHIARELLI   
Sciamana Italiana di Tradizione ereditaria. Ha scritto questo libro affinché possa essere tramandato il Sapere cui ha avuto l’onore di partecipare. Questo testo è ricco di spiegazioni, usi e primi passi in un’Arte Antica e Potente, quella della Magia del cuore di ognuno: L’Arte Sciamanica Italiana, resa semplice, facile e comprensibile a tutti.


MARTEDI' 7 OTTOBRE
ORE 18,30
INGRESSO LIBERO

PRESSO
LIBRERIA IL VELO DI MAYA
Via Rodi, 73 - BRESCIA
Tel. 030-220352

domenica 31 agosto 2014

COSA CI RACCONTANO I DENTI

I denti rappresentano la capacità di gustare la vita e le idee nuove: "addentare la vita con gusto".

Quando abbiamo paura o manchiamo di fiducia in noi stessi riguardo al risultato delle nostre azioni, una decisione da prendere o un progetto da condurre, può venire male ai denti.

La carie è un'alterazione del corpo fisico dovuta a una tensione emotiva che, con tale processo, si scarica.

Di recente ho letto l’interessantissimo libro "Quello che i denti raccontano di te" della dottoressa e dentista Michèle Caffin: è riuscita a rapportarsi alla sua professione con un approccio più olistico, studiando il legame tra denti e corpo e ricercando il significato simbolico dei denti.

Il termine "olistico" deriva dalla parola greca antica "hólos" che significa: "tutto intero".
La medicina olistica considera l'uomo nella sua totalità, nella sua triplice dimensione in quanto essere costituito da corpo-mente-anima, di cui ogni parte è in relazione con l'altra.
La medicina olistica è sempre esistita ed ogni tradizione antica aveva una propria medicina di tipo olistico: gli sciamani, gli aborigeni, le culture indiane, tibetane e cinesi, le antiche culture inca, greca, romana e celtica.
Tutte queste popolazioni avevano sviluppato sistemi di cura che, pur con diversità linguistiche o concettuali, trovano un punto comune nel modello olistico di essere umano.

Tornando alla Dottoressa Michèle Caffin, decodificando i denti ha trovato un modo per poter fa riconoscere se stessi e per accedere a un nuovo stato di coscienza.

Ci spiega che i denti conservano la memoria psico-emozionale della nostra vita, e anche il mal di denti è un messaggio ben preciso per portare alla nostra coscienza una questione irrisolta e nascosta nel subconscio.



Segue qualche spunto tratto dal libro:

Quadrante superiore destro: aspiro a poter manifestare qualcosa di concreto nel mondo esterno.
Quadrante superiore sinistro: aspiro a esprimere un sentimento che è già dentro di me.
Quadrante inferiore destro: attuo nella dimensione concreta la mia aspirazione: è l’ambito lavorativo in cui si incarnano le nostre aspirazioni.
Quadrante inferiore sinistro: traduco in manifestazione la mia sensibilità.



GLI INCISIVI:

Gli incisivi centrali superiori corrispondono al padre e alla madre; questi denti spuntano contemporaneamente ai primi molari, una tappa particolarmente importante dell’evoluzione da bambino ad adulto.
L’incisivo centrale superiore destro corrisponde all'archetipo maschile. Si tratta della nozione del padre, dell’uomo, dell’autorità, di Dio, l'animus (il lato maschile interiore, che è presente tanto nella donna quanto nell'uomo).
L’incisivo centrale superiore sinistro corrisponde all'archetipo femminile. Si tratta della madre, della donna, dell’anima (il lato femminile interiore, che è presente tanto nell'uomo quanto nella donna).
Gli incisivi centrali raccontano le relazioni di un’ individuo rispetto al padre, alla madre, agli archetipi. Quando questi due valori sono ben integrati, l’individuo realizza la cosiddetta “coppia interiore”, ossia l’unione della polarità femminile e maschile che porta in sé. Tra gli incisivi centrali superiori e i molari c’è un legame; essi compaiono in bocca contemporaneamente, all'età di 7 anni, proprio nel periodo in cui il bambino assume il “suo posto” rispetto ai genitori. Il molare corrisponde proprio al posto che vorremo assumere. 
Gli incisivi centrali inferiori rappresentano il posto occupato dai genitori, il posto che essi manifestano nella vita quotidiana:
l’incisivo centrale inferiore destro rappresenta il modo in cui l’archetipo femminile (la madre, l'anima) viene percepito e vissuto concretamente nella vita quotidiana.
L’incisivo centrale inferiore sinistro invece al modo in cui l’archetipo maschile si manifesta nella vita quotidiana.
Gli incisivi laterali recepiscono l’energia degli incisivi centrali, e le danno forma.
La posizione che assumono in bocca traduce la dinamica dell’individuo e le reazioni rispetto agli archetipi. E’ il modo in cui ci si pone rispetto al nostro primo dente.

I CANINI:

I canini compaiono verso i 13-14 anni contemporaneamente allo sviluppo dell’energia sessuale interiore ed esteriore l'individuo diventa capace di dare la vita. Il canino corrisponde alle grandi trasformazioni interiori e a tutte le mutazioni. Sono denti importantissimi: appena vengono estratti, soprattutto gli inferiori, si può constatare una notevole riduzione di vitalità.
Il canino superiore destro è "il modo in cui voglio manifestarmi all'esterno".
Il canino superiore sinistro rappresenta il modo in cui viviamo i mutamenti interiormente.
Il canino inferiore destro è l’espressione di ciò che vogliamo fare esteriormente. In particolare è collegato alla crescita fisica.
Il canino inferiore sinistro rappresenta il modo in cui i cambiamenti interiori si inscrivono nell'ambiente esterno.

I PREMOLARI:

I premolari corrispondono all'io, al luogo in cui è inscritto il desiderio individuale. Potremmo tradurre il significato con "io voglio".
Il primo premolare superiore destro denota il modo in cui vogliamo manifestarci all'esterno.
Il primo premolare superiore sinistro rappresenta il desiderio collegato al nostro lato sensibile, affettivo, interiore.
Il primo premolare inferiore sinistro rappresenta il modo in cui una persona esprime la propria volontà nell'ambiente immediatamente circostante: è l’espressione della volontà dell’ambito affettivo.
Il primo premolare inferiore destro è la realizzazione dei progetti.
Il secondo premolare superiore destro rappresenta ciò che vogliamo sviluppare esternamente, soprattutto il figlio che vogliamo avere o un progetto che vogliamo realizzare.
Il secondo premolare superiore sinistro è un dente molto speciale, perché è collegato al karma: custodisce cioè le nostre predisposizioni naturali, considerate come un dono innato, vuoi latente, vuoi già in atto. Questo dente porta la ‘firma’ del nostro essere, di ciò per cui siamo fatti.
Il secondo premolare inferiore sinistro rappresenta concretamente le energie della madre nei nostri confronti.
Il secondo premolare inferiore destro rappresenta l’organizzazione materiale dei progetti, soprattutto nell'ambito lavorativo.

I MOLARI:

I primi molari compaiono verso i 6-7 anni, nel momento in cui il bambino comincia a prendere il posto che gli compete. Si può dire che questo dente corrisponde al desiderio di venire riconosciuti nel posto che vogliamo occupare.
Il primo molare superiore destro è il posto che vogliamo assumere e che desideriamo manifestare esteriormente.
Il primo molare superiore sinistro rappresenta il posto che vorremmo avere per poter esprimere la nostra sensibilità.
Il primo molare inferiore sinistro rappresenta il modo in cui vogliamo essere riconosciuti affettivamente.
Il primo molare inferiore destro rappresenta la cosa più concreta del mondo: il lavoro. Questo molare è connesso con la morte e con la rinascita: ogni ristrutturazione è contemporaneamente un morte della struttura precedente, e la nascita di quella nuova.
I secondi molari compaiono verso i 12 anni, e riflettono il rapporto dell’individuo con l'"altro", ossia il suo modo di proiettarsi sull'altro, e il riflesso che l’altro gli rimanda (la reazione dell'altro rispetto a me).
Il secondo molare superiore destro esprime gli eventi collegati ai rapporti dell’individuo con l’esterno, nel mondo del lavoro e nella vita quotidiana.
Il secondo molare superiore sinistro rappresenta ancora il rapporto con l’altro, ma sul piano affettivo: rappresenta dunque la maggiore o minore armonia delle relazioni interiori con l’altro.
Il secondo molare inferiore sinistro rappresenta la manifestazione e la concretizzazione di uno scambio relazionale (già denunciato nel secondo molare superiore sinistro).
Il secondo molare inferiore destro traduce i rapporti in quanto tali, nei fatti e nei gesti. Si tratta di rapporti intesi in senso materiale, e litigiosi.

I DENTI DEL GIUDIZIO:


I denti del giudizio compaiono verso i 21 anni, corrisponde quindi all'integrazione del piano spirituale. In questo dente si cristallizza l’energia dell’individuo collegata alla coscienza collettiva, alla coscienza universale, ed esso è legato all'atteggiamento dell’individuo rispetto al riunirsi con la propria parte mistica. Rappresenta l’uomo nel mondo spirituale, oltre che l'uomo nel mondo in cui si evolve.
Il dente del giudizio superiore destro corrisponde alla forza sviluppata per integrarci nel mondo fisico e spirituale.
Il dente del giudizio superiore sinistro può significare una paura interiore e profonda di essere respinti dal mondo fisico e spirituale in cui ci troviamo.
Il dente del giudizio inferiore destro riflette la forza che sviluppiamo per esprimere i nostri sentimenti nel nostro ambiente.
Il dente del giudizio inferiore sinistro corrisponde all'energia fisica sviluppata per inserirci nel mondo.

Ogni dente ha corrispondenza con gli organi del corpo o zone riflesse, e corrispondenze con i meridiani dell'agopuntura che vanno interpretate.


Quello che i Denti Raccontano di Te Quello che i Denti Raccontano di Te
Registrano gli eventi della nostra vita; rivelano i blocchi che portiamo nell'inconscio
Michèle Caffin









sabato 30 agosto 2014

LE ARMI PER DISTRUGGERE IL PENSIERO E MANIPOLARE IL CLIMA

Un secolo fa Nikola Tesla dichiarava dinanzi agli occhi increduli dei suoi finanziatori, illustri Banchieri e industriali che erano a caccia di nuovi business, che esiste nell’etere un’energia immensa, gratis che libererà il mondo dalla continua ricerca per la sopravvivenza.Appariva agli occhi di tutti un visionario, incredibilmente lucido che descriveva il futuro come l’era della totale libertà dell’uomo che alla fine della sua lotta riuscirà a liberarsi dalla schiavitù che il tempo gli costruirà intorno.Parlava di un tempo in cui l’energia, attraversando gli strati più rarefatti dell’atmosfera con un’elevata frequenza, avrebbe raggiunto qualsiasi punto della Terra e dello spazio senza ricorrere alla ragnatela dei fili, e le difficoltà a superare i limiti spaziali sarebbero state ridotte presto nel tempo.Con la trasmissione dell’Energia l’uomo riuscirà a connettere qualsiasi tipo di motore o meccanismo elettronico a delle sorgenti fisse, facendolo poi viaggiare in ogni punto dell’universo. Questa energia non è statica, ma è dinamica per cui, in futuro non lontano, gli uomini riusciranno presto a connettere le loro macchine ai grandi ingranaggi della natura.

Le sue dichiarazioni provocarono uno shock tale che furono subito ritirati i finanziamenti e la sua torre di Colorado Springs fu distrutta perché la sua realizzazione avrebbe decretato la fine degli imperi economici che allora stavano nascendo. Il futuro che Tesla descriveva terrorizzò i suoi diretti interlocutori perché erano coscienti delle qualità e della straordinaria intelligenza di quell’uomo che per loro, poteva anche appartenere ad un altro mondo. La trasmissione dell’energia sarà fattibile a tutti gli effetti, e la sua introduzione provocherà invece la scomparsa di mezzi e tecnologie che ad essa non si adegueranno: le automobili, i treni e le navi, e qualsiasi mezzo che usa i motori e le eliche, per le evidenti difficoltà nella loro alimentazione scompariranno semplicemente. Il trasporto sarà la teleportazione e il ricorso all’annichilimento indotto del peso. La vita dell’uomo cambierà, la nuova energia alimenterà la vegetazione, la terapia medica ed ogni sistema di riscaldamento, che diventerà permanente, nasceranno nuove discipline scientifiche, una nuova chimica e una nuova fisica.

LA CHIAVE DI TUTTO SARANNO I SISTEMI DI TELECOMUNICAZIONE che useranno delle onde elettriche identiche a quelle elettromagnetiche della radio: le onde elettrogravitazionali, emesse attraverso degli strati concentrici costituiti da materiali, dalla superficie elettromagnetica ed elettrostatica più efficace. La nuova energia è il plasma, che verrà trasmesso in quantità quasi illimitate a qualsiasi parte della Terra senza subire delle perdite. Tesla considerava infatti il nostro pianeta come una sfera di fluido elettrico che utilizza il terreno come conducente, e genera ai suoi antipodi delle emissioni di energia a frequenze molto basse (TBF) attraverso il sottosuolo. Le sue scoperte non sono cadute tuttavia nel silenzio, e nel 1978 l’ONU arriva alla redazione della “Convenzione per l’interdizione all’utilizzo delle tecniche di modifica dell’ambiente naturale a fini militari od ogni altro fine ostile”. La Convenzione, pur riconoscendo che il ricorso a tecniche di modifica dell’ambiente naturale per fini pacifici può migliorare le relazioni tra l’uomo e la natura, ritiene che l’utilizzazione di queste tecniche per fini militari o ostili potrebbe avere effetti lesivi sia sulla salute dell’uomo che dell’ambiente. Per tale motivo viene stabilito che “ogni Stato si impegna a non utilizzare per fini militari delle tecniche di modifica dell’ambiente naturale” perché sono mezzi che posso causare delle distruzioni, dei danni o dei pregiudizi all’uomo o altri stati. La Convenzione si riferisce alle “tecniche di modifica dell’ambiente naturale” come ogni tecnica che ha per scopo quello di modificare, con la manipolazione dei processi naturali, la dinamica, la composizione o la struttura della Terra.

LE ONDE STAZIONARIE PROVOCANO UNO SCONVOLGIMENTO CLIMATICO E BIOLOGICO sono create dall’emissione dei potenti campi magnetici a bassissima frequenza, diretti verso il cuore della terra. L’energia del nucleo della terra alimenta a sua volta questa onda e si ottiene un effetto estremamente amplificato. Questa onda può scaricarsi nella terra e provocare un terremoto, ionizzare l’atmosfera e dunque manipolare il clima, confondere le frequenze su cui viaggia la mente umana e influire così sul comportamento degli esseri viventi. Nel 1972 Reagan e Rockfeller, creatore della “Commissione Trilaterale”, dichiararono che erano già in possesso di uno strumento in grado di provocare dei cambiamenti climatici, di creare delle siccità e delle tempeste, di indebolire le capacità del nemico e spingerlo ad accettare le nostre condizioni.

I CAMBIAMENTI CLIMATICI che hanno sconvolto il nostro pianeta in questi ultimi due anni sono stati imputati totalmente all’effetto serra: le catastrofi climatiche si intensificano, e lo scioglimento dei ghiacciai provocherà l’aumento del livello dell’acqua con lo sprofondamento di alcune zone della terra, la conformazione stessa della superficie terrestre cambierà. In realtà questi cambiamenti climatici sono il risultato di una lotta che mira non solo a tormentare dei paesi concorrenti o nemici, ma anche a migliorare le condizioni climatiche del suo proprio paese. I risvolti tuttavia sono ben più terribili, perché le onde trasmesse, incidendo sui cervelli dell’uomo provocano uno sconvolgimento del comportamento delle popolazioni, la guerra psicotronica.

NASCE A TALE SCOPO IL PROGETTO HAARP un campo di antenne, nei pressi del Polo Nord, che ha avuto, nonostante sia una specie di esperimento, un ruolo molto importante delle attuali strategie geopolitiche e economiche. Crea una superficie, all’interno della ionosfera un’area che funge da canale di trasmissione su lunghe distanze dell’energia. Vi lascerà certo straniti il sapere che sono oggetto di trasmissione anche i virus, le malattie dell’uomo che attaccano il sistema di difesa, ma i batteri di cui parliamo non sono organici, sono come i virus dei nostri computer: hanno una determinata frequenza, possono essere riprodotti in laboratorio e sono trasmessi in onde radio. Ad esempio, lo spettro delle attività cerebrali prodotte dalle droghe allucinogene può essere copiato e può essere inviato sotto forme di onde ELF, a frequenza estremamente bassa, per produrre visioni. Una volta che le malattie verranno vaporizzate nell’aria, delle onde elettromagnetiche adattate in funzione di queste malattie, li renderanno più mortali e più infettive diffondendo i tracciati degli individui morti.

LE SCIE CHIMICHE VAPORIZZANO QUOTIDIANAMENTE nei nostri cieli delle malattie e dei prodotti chimici che incidono sul subconscio dell’uomo, producendo apatia, uno stato di indifferenza o di euforia, confondendo le frontiere tra il reale e l’irreale. Determinati messaggi mediatici per essere concepiti dalle persone, nella loro assurdità, devono essere ascoltati da persone la cui frequenza scenda ad un tasso specifico, sotto la soglia di coscienza. Tempo in cui l’energia, attraversando gli strati più rarefatti dell’atmosfera con un’elevata frequenza, avrebbe raggiunto qualsiasi punto della Terra e dello spazio senza ricorrere alla ragnatela dei fili, e le difficoltà a superare i limiti spaziali sarebbero state ridotte presto nel tempo. Con la trasmissione dell’Energia l’uomo riuscirà a connettere qualsiasi tipo di motore o meccanismo elettronico a delle sorgenti fisse, facendolo poi viaggiare in ogni punto dell’universo. Questa energia non è statica, ma è dinamica per cui, in futuro non lontano, gli uomini riusciranno presto a connettere le loro macchine ai grandi ingranaggi della natura.

QUESTO SISTEMA DI TRASMISSIONE E’ GIA’ UTILIZZATO e si nasconde all’interno dei ripetitori dei nostri cellulari, il cui potere potrebbe essere aumentato fino ad uccidere le persone. La chimica e l’elettricità del cervello umano possono essere manipolate dai satelliti, così come le masse e le loro manifestazioni che resteranno pacate o violente a seconda del messaggio che si vuole inviare. I nostri modelli di attività cerebrale possono essere misurati apparentemente e immagazzinati su dei computer, e se si vorrà trasmettere dei pensieri subliminali ad una persona mirata, tutto ciò che occorrerà fare sarà di captare lo spettro nei suoi pensieri, per stabilire su quale frequenza il messaggio deve essere inviato.

POSSONO MANIPOLARE LE FREQUENZE DEL BIORITMO COSI’ RIDOTTO ALLO STATO VEGETATIVO. In quest’ottica deve essere visto il potere delle telecomunicazioni, le strategie per il reperimento dei dati e delle informazioni delle persone: conoscere gli uomini renderà possibile la loro manipolazione perché sarà possibile incidere sul loro subconscio. Il Governo Mondiale ha quindi creato un mondo di dormienti, assopiti dai messaggi subliminali e continuamente alimentati dalla disinformazione. Sembra di trovarsi in un incubo, ma sarà il risveglio delle menti a fermare tutto questo e a far sì che il racconto visionario di Tesla diventi una realtà, sia nel nostro futuro.



Fonte: www.ilfattaccio.org

mercoledì 13 agosto 2014

TROVARE L'APERTURA DEL CUORE E L'AMORE



Amati esseri umani, vi saluto, IO SONO l'Arcangelo Camael. Permettetemi di aiutarvi ad aprire ogni giorno di più il vostro cuore. Perché anche se credete di potervi proteggere meglio dalle delusioni con un cuore chiuso, state commettendo un errore. Chiudendo il vostro cuore, non siete più nelle condizioni di percepire che tipo di persone vi trovate davanti e vi fate accecare dalle belle parole.
Credetemi, quando affrontate il mondo con il cuore aperto, riconoscete facilmente la vostra famiglia spiritualr, ovvero le persone che vi accompagnano lungo il vostro cammino e che vi trasmettono sicurezza. Ma non solo: siete anche nella condizione di trovare tutto ciò che desiderate davvero, sia esso il partner così a lungo atteso, il lavoro dei vostri sogni, la vostra vera patria e molto altro ancora.
Capite adesso che significato ha per la vostra vita un chakra del cuore splendente?
Invocatemi accanto a voi ogniqualvolta pensate a queste cose e io vi aiuterò con piacere a rendere il vostro chakra del cuore più luminoso e ampio.
Vi saluto con amore.


Gli Arcangeli - Isabel Von Fallois - BIS Edizioni

martedì 12 agosto 2014

DANZA LENTA

Hai mai guardato i bambini in un girotondo?
O ascoltato il rumore della pioggia quando cade a terra?
O seguito mai lo svolazzare irregolare di una farfalla?
O osservato il sole allo svanire della notte?
Faresti meglio a rallentare.
Non danzare cosi veloce.
Il tempo è breve.
La musica non durerà.





Percorri ogni giorno in volo?
Quando dici "Come stai?" ascolti la risposta?
Quando la giornata è finita ti stendi sul tuo letto con centinaia di questioni successive che ti passano per la testa?
Faresti meglio a rallentare.
Non danzare cosi veloce
Il tempo è breve.
La musica non durerà.




Mai detto a tuo figlio, lo faremo domani?
Senza notare nella fretta, il suo dispiacere?
Mai perso il contatto, con una buona amicizia che poi è finita perché tu non avevi mai avuto tempo di chiamare e dire "Ciao"?
Faresti meglio a rallentare.
Non danzare cosi veloce
Il tempo è breve.
La musica non durerà.



Quando corri cosi veloce per giungere da qualche parte ti perdi la metà del piacere di andarci.
Quando ti preoccupi e corri tutto il giorno, è come un regalo mai aperto e gettato via.
La vita non è una corsa.
Prendila più piano
Ascolta la musica
Prima che la tua canzone sia finita.



- David L. Weatherford -